Penale

Il contributo dello psicologo al procedimento penale può manifestarsi con:

  • consulenze tecniche di parte;
  • pareri pro veritate;
  • attività di consulenza psico-forense di supporto all’avvocato: conoscenze specialistiche per la gestione della causa, per stabilire una linea da utilizzare, per spiegare, intenzionare, motivare la condotta dei protagonisti. Si pensi ad esempio all’ambito della vittimizzazione, alla preparazione dell’imputato all’iter processuale, alla valutazione della strategia difensiva, alla ricerca delle prove e delle teorie a supporto, agli incidenti probatori, alle presunte accuse di abuso;
  • attività di consulenza psico-forense di sostegno al cliente: supportare il cliente durante il procedimento penale, guidare il cliente per aiutarlo a superare le difficoltà che possono emergere nel percorso e nella gestione emotiva della causa.

Schema servizi completo clicca qui.


Scroll to Top